Pubblicato in: serie tv

THE GOOD DOCTOR

Il dottor Shaun Murphy, protagonista della serie THE GOOD DOCTOR, è la sorpresa televisiva di questa calda estate. Sorpresa perché è cosa assai rara che gli italiani stiano d’estate chiusi in casa a vedere la tv. Gli ascolti però parlano chiaro. THE GOOD DOCTOR insieme a TEMPTATION ISLAND sono riusciti a cambiare parte delle abitudini estive del bel paese.

Ma qual è il motivo di co tanto successo? Il giovane dottor Murphy, specializzando in chirurgia al St. Bonaventure Hospital è affetto da autismo e dalla sindrome del savant che da un lato provoca ritardi cognitivi, ma dall’altro accelera lo sviluppo di un’abilità sopra la norma. Così il nostro Shaun (interpretato da Freddie Higiamore, noto al grande pubblico per Neverland e La Fabbrica di Cioccolato) ha un’intelligenza straordinaria e una memoria di ferro, doti che ha deciso di applicare all’arte medica, dato che il suo sogno è quello di salvare vite umane. Decisione presa quando era ancora bambino mentre assisteva alla morte del fratello e del suo coniglietto del cuore.

È chiaro che l’intento della serie americana è quello di rompere il tabù della disabilità. Il messaggio è quello che anche con dei limiti ognuno di noi può realizzare i propri sogni. Forse in America una cosa così è possibile, ma in Italia una storia del genere sarebbe credibile? A mio avviso no. La nostra società civile è ancora troppo lontana per accettare determinate cose o semplicemente guardare il mondo e la vita senza filtri.

taglioAlta_001123

Naturalmente il percorso di Shaun non sarà facile, il nostro giovane dottore dovrà scontrarsi con lo scetticismo e il pregiudizio dei suoi colleghi e dei suoi superiori che vedono nella sua patologia un limite. Il dottor Melendez alle volte lo ignora del tutto, spaventato dalla straordinaria bravura di Shaun nel fare le diagnosi. E poi ci sono i compagni di specializzazione: la dottoressa Browne che aiuta Shaun nel relazionarsi con i pazienti e il dottor Kalu che spesso e volentieri ruba le idee geniali di Shaun. L’unico a credere in lui è il Dr. Glassman primario della struttura ospedaliera.

La serie è stata creata da David Shore, già padre di DR. HOUSE e prodotta dall’ABC. Serie che risulta molto tecnica nel lambito medico, specificità che viene evidenziata ad ogni intervento chirurgico con delle piccole schede che appaiono di fianco al teleschermo. Geniale. Consiglierei di vedere questa serie a tutti gli studenti di medicina, è perfetta per imparare mentre si guarda la tv. L’appuntamento con i nuovi episodi è per sta sera su RAI 1 alle 21.25.

E voi cosa ne pensate? Ditemi la vostra. Siete soliti guardare la tv in estate o siete tra coloro che traslocano su calde spiagge e trascorrono il tempo bevendo prosecco dimenticandovi del mondo che vi circonda?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...