CIBO E TV

sejaneaustenavesseavutolatv

C’è chi brasa, chi esegue il risotto all’onda, chi salta in padella, chi esegue l’olio cottura, chi esalta i sapori al vapore, chi accartoccia il tutto e infila nel forno.

Ormai da anni quasi tutte le trasmissioni televisive hanno il loro “angolo cottura”. Non si scappa, indipendentemente da quale sia il tema trattato dallo show ad un certo punto salta fuori un cuoco che inizia a cucinare. Tutto questo perché ormai l’arte della cucina è diventata una specie di moda e il mestiere del cuoco, che fino ad alcuni anni fa era addirittura denigrato, adesso è il mestiere più figo del mondo.

Ma andiamo per ordine, alla ricerca da dove nasce questa sorta di cooking mania. In principio era l’Antonella nazionale, la prima a presentare una gara di cucina fra cuochi professionisti. Poi la sua trasmissione è cresciuta e Antonella con lei. Da un punto di vista culinario la ragazza 18 anni fa (anno d’esordio della Prova del Cuoco) non era in grado neanche di sbattere un uovo, oggi è in grado di preparare paste fresche e condirle con sughi elaborati. Ma a dir la verità credo che tutti siamo cresciuti insieme ad Antonella e abbiamo imparato l’ABC della cucina e parte della storia gastronomica del nostro paese. Al momento reputo LA PROVA DEL CUOCO, una delle poche trasmissioni di cucina valide e interessanti.

prova-del-cuoco

Dopo Antonella fu la volta della trasmissione della 7 Fuochi e Fiamme dove abbiamo fatto la conoscenza del bel Alessandro Borghese che passerà poi il testimone ad un altro bello, Simone Ruggiati. Da qui inizia l’idea che fare il cuoco o lo chef ti rende figo.

A questo punto inizia anche la diffusione di quell’angolo cottura televisivo di cui vi parlavo prima e poi è arrivata lei, la regina del scongela e butta in padella, Benedetta Parodi. Donna che ha inculcato nella testa di molte persone l’idea che anche il bastoncino di merluzzo surgelato se impiattato bene può considerarsi alta cucina.

Ma arriviamo al re dello show cooking MasterChef, da questo momento inizia il delirio, e se negli studi televisivi si susseguono orde di cuochi amatoriali e migliaia di donne italiane sognano Carlo Cracco con solo il grembiule a dosso mentre spiega la differenza fra il riso carnaroli e il riso ermes, in rete l’esercito di food blogger si fa largo a colpi di torte di mele, linguine al nero di seppia e petti d’anatra su dadolate di verdure. Ma questo è anche il periodo in cui in Italia trova spazio l’idea che l’agro-alimentare insieme al cibo e al vino possano essere una risorsa per il paese. Così qualcuno inizia a fare impresa e da quell’impresa nasce un fatturato importante per l’economia italiana. Il nostro paese inizia a capire che alcune cose le sappiamo fare meglio di altri e se investiamo e ci crediamo possiamo essere i numeri uno.

masterchef italia 7

Ma torniamo allo strano rapporto che intercorre fra il cibo e la televisione italiana. Dopo Masterchef è la volta di tutta una serie di trasmissioni che hanno come protagonisti cuochi amatoriali e non, Cucine da Incubo, Hell’s Kitchen e tanti altri. Ogni pasto che si rispetti deve poi concludersi con un buon dessert, quindi a un certo punto sopraggiungono anche le truppe provenienti dalle pasticcerie. Adesso è il momento di 4 Ristoranti con il buon Borghese, ogni settimana quattro ristoranti si sfidano per decretare qual è il migliore in una specifica categoria.

Alessandro-Borghese-4-ristoranti1

Ma quanto ne capiscono in realtà gli italiani di cibo? Ho la sensazione che molte di queste trasmissioni televisive e alcuni siti come TripAdvisor abbiano dato potere di critica a persone che non distinguono un peperone da una cipolla e spesso creano difficoltà a poveri ristoratori. A parte le food blogger che si fanno un mazzo così e le nonne che si gratificano a preparare succulenti pranzi per figli e nipoti, il resto dei comuni italiani cucina? Siamo vagamente consapevole di quello che mangiamo, di cosa viene messo ogni giorno sulle nostre tavole? Tutte queste trasmissioni televisive sono riuscite a creare una sorte di cultura alimentare?

A me non piace cucinare, ma sono costretta a farlo, sono stata allevata ai buoni e vecchi sapori della cucina siciliana e se mi chiedete di scegliere fra un ristorante che fa alta cucina e una buona trattoria che con 25 euro ti porta ogni sorta di ben di dio della tradizione gastronomica messinese, scelgo la seconda. Ho avuto un’esperienza da ristorante stellato quest’estate e le 65 euro che ho spesso ancora stanno piangendo.

Cucinare è un’arte, è un qualcosa a cui di devi dedicare totalmente, è come dipingere, suonare, scolpire. È costruire un qualcosa che appaga i sensi e che gratifica sia colui che cucina ma anche chi lo deve mangiare.

8 risposte a "CIBO E TV"

  1. Daniela ha detto:

    Amica fammi il nome di questo ristorante stellato da 65 € che ci vado subito !!! 🤩

    "Mi piace"

    1. Sei mancia e scodda. Tu quella sera eri con me. Anzi hai voluto mangiare tu in quel posto per evitare la fila per la discoteca. Ricordi …………………….

      "Mi piace"

      1. Daniela ha detto:

        Ah si ho capito ….ma quello non è assolutamente un ristorante stellato . I ristoranti stellati hanno altre caratteristiche e ben altri prezzi infatti .
        Quello è un bel posto con una buona cucina ma fondamentalmente i prezzi che hai riscontrato sono giustificati dalla location a Taormina . 😉

        "Mi piace"

      2. Daniela ha detto:

        … dimenticavo nel prezzo era incluso L ingresso alla serata danzante … !

        "Mi piace"

  2. papillon58 ha detto:

    A proposito dell’iter descritto di tipo folle-culinario nell’articolo,si deve aggiungere la follia cronica degli italiani che pur di partecipare a programmi assurdi come Masterchef dove i concorrenti vengono letteralmente umiliati da quei 4 Cocineros, forma spagnola di chefs, che altro è cuochi in italiano, soprattutto da quel di Cracco che le donne lo osannano come cuoco bono o figo, che poi non è,anzi è un antipatico che si crede chissà chi e mi da fastidio quando in questi contest quasi si diverte, crudelmente, dei concorrenti, dicendo”Stasera qualcuno andrà a casa!”,o “di sicuro per qualcuno sarà l’ultima volta “, eccetera!Ho visto le versioni “straniere” di Masterchef, ebbene non ho trovato ma neanche in minima parte il sarcasmo e la crudeltà che regna in quello italiano!Ammetto la durezza mostrata dai cuochi di Topchef verso i concorrenti, altri cuochi, lo capisco perché è giusto pretendere sempre di più da chi lo fa come mestiere, ma non maltrattare dei concorrenti! “Cuochi e fiamme” ha degli pseudo giudici che non dovrebbero per niente giudicare, solo perché qualcuno è di sangue nobile, o ha partecipato a “Chef per un giorno”, non può avere il diritto di giudicare!Preferisco “Accademia Montersino” su AliceTV dove lo chef suddetto spiega con chiarezza, è gentile e tratta bene chi viene ad imparare da lui.Io sono una docente di lingua e letteratura spagnola di un liceo linguistico di Milano,che ha scoperto da poco la passione per la cucina e da 3 anni possiede un blog dove oltre alle ricette inserisce altri tipi di argomenti, ad ogni modo non pretendo di essere arrivata, c’è tanto da imparare in cucina ed io, tempo permettendo, poco, purtroppo, a causa del mio lavoro, cerco però di creare, inventare e personalizzare ricette nuove!Chiedo scusa della notevole lunghezza del mio intervento, ma non è finita qui!A presto!

    Piace a 1 persona

  3. papillon58 ha detto:

    ma il mio commento..’

    "Mi piace"

    1. Ti chiedo scusa. Come puoi notare non aggiorno il blog dal mese di maggio. Al momento ho molti impegni che mi impediscono di curare questo piccolo blog come vorrei. Grazie per la tua attenzione.

      "Mi piace"

      1. papillon58 ha detto:

        Non preoccuparti, ti capisco, ma, quando puoi, mi piacerebbe continuare a parlare con te di programmi tv di cucina. Il mio blog è :pensieriecucina. wordpress. com

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: